Accedi

Nome utente o password errati
Accedi
Password
dimenticata?
Non hai un account?
Cittadino
Azienda
Iscriviti




Se sei un'azienda o hai bisogno d'aiuto contattaci
Iscriviti Annulla
Password Dimenticata

Recupera
Cittadino
Azienda
Conferma via email

Ti abbiamo inviato un'e-mail con un codice di conferma, controlla la tua e-mail.
Conferma
Resetta la password


Ripristina
Dichiarazione Etica
Merits intende attuare progetti mirati ad aumentare nei cittadini la consapevolezza dell’intrinseca interdipendenza tra tutti gli esseri umani e tra gli esseri umani e la biosfera.

La consapevolezza di tale interdipendenza è significativa solo se si traduce in:

  • Volontà di agire in modo più responsabile e di prendersi cura di sé, degli altri e della natura
  • Volontà di costruire le relazioni focalizzandoci sugli elementi valoriali, culturali e antropologici comuni tra tutti gli esseri umani e di considerare le differenze come una ricchezza da valorizzare nel contesto di una fondamentale fratellanza tra simili

Merits è uno strumento pensato per:

  • Aumentare la fiducia nell’esistenza e negli altri esseri umani
  • Premiare i comportamenti che uniscono le persone, valorizzano le diversità culturali, sono orientati alla cura dell’altro in relazioni di reciprocità e pari dignità di chi aiuta ed è aiutato
  • Creare sinergie tra istituzioni pubbliche, comunità di business e società civile organizzata in un’ottica di sostenibilità, valorizzazione e protezione dei commons e generazione di valore condiviso.
L’azione di premio dei comportamenti nei modelli di Merits non può e non deve essere finalizzata ad obbligare i cittadini a compiere un qualunque comportamento, né a punire chi decide di non compiere tale comportamento.

Merits è orientata a premiare chi decide liberamente di compiere precisi comportamenti e non a punire e/o sminuire socialmente chi non li compie.

  • Uno degli obbiettivi chiave di Merits è di nutrire comportamenti positivi per l’individuo e la collettività amplificando l’impatto di chi agisce questi comportamenti e aiutandolo ad ispirare altri. La leva su cui Merits agisce sono l’ispirazione e l’entusiasmo, non il senso di colpa o la paura.
  • I comportamenti socialmente positivi o comportamenti virtuosi sono definiti come tali in base ai seguenti valori e parametri:
    • Sono azioni che hanno ricadute positive sia su chi le compie che sull'intera collettività
    • Hanno un impatto sociale e ambientale che migliora la sostenibilità della comunità
    • Rispettano i diritti umani fondamentali
    • Sono in linea con gli Obiettivi di Sviluppo sostenibile dell'ONU (SDG)
    • Sono ispirati da e nutrono i seguenti valori:
      • L'innata dignità della vita umana
      • Il rispetto e la considerazione per l'altro
      • Il rispetto dell'ambiente
      • L'importanza dell'integrità personale e del servizio disinteressato agli altri
      • Un'attitudine non violenta
      • La ricerca personale e collettiva della pace e della felicità
      • Fare in modo che ognuno dia il meglio di se
      • Il diritto alla salute e alla piena espressione delle proprie potenzialità
      • Visione globale, azione locale
Merits non è e non vuole essere:
  • Uno strumento di controllo sociale
  • Una piattaforma che faciliti la creazione o il consolidamento di monopoli economici e poteri politici autoritari

Questo quadro di valori è fortemente sostenuto, in Italia, dal documento fondativo che ispira e regola la convivenza civile: la Carta costituzionale. La costruzione di un welfare partecipativo e il consolidamento di modelli di economia civile basati sulla reciprocità trovano infatti le proprie radici negli articoli della Costituzione che richiamano l’importanza di fondare le relazioni sociali sulle forme una comunità solidale.

La Costituzione afferma infatti che la Repubblica “richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale” (Art. 2) e ha il compito di “rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana” (Art. 3).

La centralità del bene comune e dell’interesse generale della società rappresenta una costante per i cittadini italiani che intendono seguire i principi costituzionali. E infatti, come afferma l’Art. 4, “ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, una attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società”. Analogamente le imprese sono obbligate a operare responsabilmente in quanto lo Stato e le Regioni deve prendere provvedimenti opportuni “perchè l’attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali” (Art. 41) e perché sia assicurata la “funzione sociale” della proprietà privata (Art. 42)

Particolarmente importante, per la creazione di circuiti di economia solidale e di Welfare partecipato e generativo è quanto affermato dall’ultimo comma dell’Art. 118: “Stato, Regioni, Città metropolitane, Province e Comuni favoriscono l’autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà”.

La progettualità di Merits si propone infatti di potenziare – in base al principio di sussidiarietà orizzontale che regola anche la partecipazione dei cittadini e delle organizzazioni alla vita sociale dell’Unione Europea – la capacità delle comunità locali di costruire reti di relazioni positive a vantaggio dell’interesse generale delle comunità territoriali e della società nel suo insieme.